1 Giu 2018

#Bambini ESSERE GENITORI NELL'ERA DIGITALE

ESSERE GENITORI NELL'ERA DIGITALE

Genitori non si nasce, si diventa! Si impara ad esserlo relazionandosi con il proprio bambino e la relazione risente dei tempi che attraversiamo e che viviamo.

Tempi caratterizzati da cambiamenti culturali che impattano sul vivere quotidiano e che pongono nuove sfide per i genitori. Ci troviamo dentro una vera e propria rivoluzione digitale, internet e i social condizionano il nostro modo di vedere la realtà e i nostri rapporti.

 

I bambini e gli adolescenti vivono come una «doppia vita» che influenza il processo di sviluppo e di individuazione: una reale dove fanno le esperienze comuni e si confrontano con il principio di realtà e una virtuale che consente altre esperienze e rapporti con sé stessi e con gli altri”.

Questa dimensione virtuale spaventa molto i genitori; assillati da interrogativi ai quali non trovano risposta, poiché si trovano davanti a tecnologie di cui non conoscono il funzionamento o l’utilità e di fronte ai propri figli che le maneggiano agilmente si sentono spesso preoccupati, inadeguati e incapaci di azioni educative, scegliendo piuttosto di negare l’uso della tecnologia.

 

Ma negare l’utilizzo della tecnologia oggi, significa restare indietro, poiché essa fa parte della nostra quotidianità e sarà sempre più presente in futuro.

La rete ha, infatti, una potenzialità enorme, ma, come ogni strumento, è importante capire come usarlo bene.

Il ruolo dell’adulto si concretizza proprio nell’educazione alle nuove tecnologie, per favorire un uso corretto e responsabile.

Ciò è possibile, in primis, conoscendo la tecnologia, utilizzandola, scoprendo le potenzialità che essa nasconde e i vantaggi che può creare. Un genitore informato e capace di utilizzare smartphone, navigare su internet, conosce i rischi, i pericoli che il proprio figlio può incontrare ed è quindi in grado di insegnargli ad utilizzare tali dispositivi nel migliore dei modi.

L’educazione all’uso della tecnologia deve avvenire attraverso il rispetto delle tappe di sviluppo e l’insegnamento dell’autoregolazione nei bambini. Un compito complesso, ma molto importante per educare ad un uso corretto della rete e dei dispositivi tecnologici.

I genitori devono quindi individuare delle chiare regole di utilizzo che devono essere circoscritte e adattabili alle differenti condizioni di utilizzo e a seconda dell’età del bambino, di seguito ne vogliamo elencare alcune:

  • Insegnare al bambino che il cellulare non si usa quando non serve, che si usa come un giocattolo, le cui regole le dettano i genitori. Una volta terminato il gioco, i genitori lo riprendono;
  • Definire le modalità di utilizzo; il genitore deve valutare che tipologie di giochi fanno i bambini e come si relazionano allo smartphone, quanto lo utilizzano e come;
  • Valutare il tempo, per evitare condizioni di abuso e di dipendenza;
  • I genitori devono cercare di fare in modo di navigare con loro il più possibile e di dargli indicazioni e consigli;
  • Attivare sempre il parental control o un’App che ne svolga la funzione sugli apparecchi digitali, smartphone, tablet. Servirà da filtro e barriera verso i contenuti meno adatti ai piccoli.

L’atteggiamento che un genitore assume nei confronti dei propri figli alle prese con computer, cellulare, Internet ecc, è fondamentale nel determinare un corretto atteggiamento e comportamento dei bambini o dei ragazzi nei confronti delle nuove tecnologie.

La vera scelta, probabilmente l’unica, é di crescere insieme alle possibilità che la tecnologia ci offre, per essere in grado di trasmettere l’esperienza di adulti alle nuove generazioni. 

Seguiteci su Facebook


Servizi

Disturbi specifici dell'apprendimento (DSA)

Disturbi specifici dell'apprendimento (DSA)

Info

Sgomberi

Sgomberi

Info

Psicologo di COPPIA

Psicologo di COPPIA

Info

Psicomotricista - MINORI

Psicomotricista - MINORI

Info